Amantea, il comune parte civile nel processo “Apa multiservizi”

0
89

 

Giorno 9 gennaio è stata adottata la delibera n 4 avente a titolo “ Costituzione parte civile nel procedimento penale n 1761/2017 RGNR-n 331 RGOP davanti al tribunale di Paola sezione penale”.

Si tratta dell’operazione “Apa Multiservizi” che ha visto a marzo 19 persone ricevere l’avviso di prosecuzione delle indagini.

Un avviso per lo più sottovalutato e che fece sorridere.

Poi dei 19 tre proscioltirimasero fuori dal processo,6 furono arrestati, di cui 2 in carcere e 10 furono indagati.

In carcere andarono Fabrizio Ruggiero imprenditore e Domenico Pileggi ex funzionario dipendente del Amantea.

Ai domiciliari invece andarono

-Emma Pati, assessore,

-Emilio Caruso, comandante dei Vigili urbani di Amantea;

-Giacomino Bazzarelli, vigile urbano;

-Mario Aloe, funzionario)

10, invece, ricevettero l’avviso di garanzia.

Parliamo di:

-Claudio Samà, figlio di Carlo Samà( ex direttore dell’Appennino Paolano) imprenditore, rappresentante dell’Amas;

-Angelino Romeo e

-Pino Furfari,

-Marcello Gregorio Bruno, legale rappresentante della Cooperativa gente di Mare,

-Gianluca Cannata, ex assessore della Giunta di Monica Sabatino,

-Linda Morelli ex presidente del consiglio sotto la Giunta di Monica Sabatino,

-Anna Concetta Trafficante ex funzionaria del comune di Amantea,

-Nicola Raso referente della Ristoservice,

-Giuseppe Pino Bazzarelli,

-Pasquale Lo Cane, referente della Fido sas

Il 27 novembre è stato notificato al sindaco nella qualità di legale rappresentante del comune l’avviso di fissazione della prima udienza preliminare davanti al tribunale di Paola sezione penale.

Per questo ed ai sensi degli articolo 74 e 76 del codice di procedura penale circa l’esercizio dell’azione civile mediante costituzione di parte civile la riunione della Giunta che ha deciso di costituirsi parte civile per la tutela dell’ente comune in quanto parte offesa , nominando un difensore di fiducia .

Commenti