Controlli senza soluzione di continuità lungo tutto il litorale del Circondario Marittimo da parte della Guardia Costiera di Cetraro.
Dopo una preliminare attività ispettiva e, ancora una volta, grazie alle segnalazioni pervenute dai fruitori delle spiagge libere, stanotte l’attenzione si è concentrata sul territorio di Belvedere Marittimo.
L’operazione “Mare Sicuro 2020”, come nei giorni precedenti, ha visto impegnati gli uomini dell’Autorità Marittima di Cetraro congiuntamente a personale e mezzi della Polizia Locale di Belvedere Marittimo.
La sinergia tra le due Amministrazioni ha permesso di liberare significative aree di pubblico demanio marittimo da chi, ancora una volta, ha cercato di assicurarsi gli spazi pubblici facendo permanere le proprie attrezzature da spiaggia per tutto l’arco delle ore notturne.
Il sequestro di oggi si incardina in una più ampia attività di vigilanza che la Guardia Costiera di Cetraro sta operando in questi giorni di maggiore afflusso di turisti e bagnanti e ha determinato la rimozione di oltre un centinaio di ombrelloni e sdraio nonché di strutture non autorizzate per la pratica di attività sportive.
“L’Operazione “Mare Sicuro 2020” pianificata dal Comando Generale delCorpo delle Capitanerie di porto e coordinata a livello regionale dalla Direzione Marittima della Calabria e della Basilicata Tirrenica – ha dichiarato il Comandante Saladino – sta permettendo di conseguire importanti risultati a beneficio di quanti correttamente fruiscono del bene mare nel rispetto delle norme”.
L’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro è sempre a disposizione, 24 ore su 24, per tutti gli utenti del mare ed è contattabile al numero telefonico 0982/971415 e, in caso di emergenze in mare, via radio sul canale VHF 16 o tramite il “Numero Blu” gratuito 1530 che consente di mettersi in contatto con la Sala Operativa della più vicina sede della Guardia Costiera Italiana.

Commenti