La città di Paola, torna ad avere peso politico a Palazzo Campanella, e dopo anni di assenteismo potrà contare sulle capacità di Graziano Di Natale, già presidente del consiglio comunale Paolano, oggi divenuto consigliere regionale con ben 4752 voti di preferenza, avendo la meglio in un testa a testa con il sindaco di Trebisacce, Mundo. Grande festa per i sostenitori e simpatizzanti. Lacrime di Gioia ed entusiasmo. Tra i presenti anche il sindaco Roberto Perrotta, il quale, con lealtà, ha sostenuto il “Gioiello” a spada tratta.

Oltre al primo cittadino, anche il socialista Pino D’Andrea, il consigliere Francesco Sorace i consiglieri comunali in quota PD ( Donato e Sciammarella ) , gli assessori Saragó e Samá, hanno sostenuto il candidato della maggioranza.

Il resto dei “Compagni di viaggio” stando ai numeri, ed alle indiscrezioni, avrebbe preferito “voltare le spalle” al leader della maggioranza paolana, sostenendo altri candidati.

Si tratta dunque di una vera prova di forza per Graziano Di Natale, che ha vinto, e ha convinto, conquistando oltre 1500 voti a Paola. Di Natale, inoltre, ha raccolto preferenze ovunque. Da Belvedere, A Scalea, fino ad Amantea, ma anche sullo Ionio e nel Savuto, la macchina messa in moto non si é mai inceppata, fino a centrare l’obbiettivo.

Un risultato incredibile se si tiene conto che era per lui la prima candidatura ad una competizione regionale, e che la lista, a supporto del Candidato Pippo Callipo, non godeva del favore dei pronostici.

Una netta affermazione che restituisce smalto e lustro ad un’intera città che oggi festeggia e sbarca a Palazzo Campanella pronta, a fare opposizione propositiva alla giunta di Jole Santelli.

Commenti