Eppure qualcuno, aveva addirittura dato il via alla festa. Un bruttissimo colpo, una beffa, doppia, per la ridente comunità di San Lucido, e per lo stimato fisioterapista, Luigi Novello, già capogruppo di maggioranza del comune tirrenico amministrato dal vicesindaco Stefano.

Sarebbe potuto essere il quarto consigliere regionale del Tirreno Cosentino, insieme al Paolano Graziano Di Natale, Giuseppe Aieta, ed il sindaco di Orsomarso, Di Caprio.

Ma, Luigi Novello, resta fuori.

Con oltre 5000 preferenze è arrivato secondo nella lista della Lega, dietro Molinaro, e per cavilli che la contorta legge elettorale porta in dote, non entra a Palazzo Campanella, perdendo “Il posto” assegnato proprio a De Caprio, eletto in Forza Italia. Il tutto per una ventina di voti. Sfugge così un traguardo impensabile fino a qualche anno fa, ma ad un tratto sembrato così tanto vicino. Una vera beffa, che solo la politica può dare.

Commenti