Una famiglia residente a Fuscaldo, è stata aggredita verbalmente e fisicamente da alcuni turisti, probabilmente in villeggiatura proprio nel paese tirrenico, colpevoli di aver piantato gli ombrelloni abusivamente sulla spiaggia, per occupare il posto. La vicenda, ha destato scalpore. Anche la maggioranza di governo ha attenzionato quanto accaduto. È intervenuto, infatti, il vicesindaco Paolo Cavaliere “Sono stato informato di quanto accaduto sulla spiaggia pubblica di Fuscaldo. Una famiglia residente qui, ha avuto il coraggio di denunciare i soliti abusivi incivili, che piantano l’ombrellone, occupando i posti, ed è stata per questo aggredita. Alla famiglia, esprimo la mia più sincera solidarietà per quanto subito. Sebbene sia competenza della Capitaneria di Porto, molto attiva finora sul litorale tirrenico, con operazioni di tutto rispetto, ho da tempo chiesto alla Polizia Locale di intervenire. MIO MALGRADO, ribadisco quanto segue: Sulla spiaggia pubblica di Fuscaldo, non è possibile occupare i posti. Gli ombrelloni, inoltre, possono essere fittati negli stabilimenti balneari. Agli incivili, chiedo di usare i sensi. I trasgressori, saranno puniti per legge. Resto a disposizione della popolazione per qualsiasi tipo di comunicazione”.

Commenti