DOMANDA: “Ti candidi per la prima volta al consiglio comunale della città di Paola nella lista de La Migliore Calabria. Con quale spirito affronti questa avventura?

RISPOSTA: “Mi candido per la prima volta come consigliere comunale oggi, ma la politica è un mio interesse da sempre: le radici sono profonde e risalgono alle scuole superiori con le battaglie studentesche per i diritti degli studenti. Affronto quest’esperienza con spirito libero, entusiasmo e una chiara visione della città che vorrei vivere”.

DOMANDA: Si Parla sempre di politica ed interessi. Ritieni che si possa fare ancora politica per passione? Quali sono tuoi ideali?

RISPOSTA: “Interesse e passione viaggiano insieme: la passione politica deve spingere verso l’equità e gli interessi comuni.Con gli amici della coalizione ed in particolare con la “Migliore Calabria” condivido gli stessi valori e l’impegno profondo a non arrenderci.

DOMANDA: Cosa vuoi fare per la città di Paola se dovessi essere eletto?

RISPOSTA: “La nostra missione per il paese è ricollocare Paola al centro del turismo calabrese e, per far ciò, avremo bisogno di tutti gli attori del settore, le associazioni e le Istituzioni.

Dobbiamo ripartire analizzando la situazione economica-finanziaria del comune di Paola e tracciare il percorso che porti al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Non possiamo lasciare da soli i giovani nell’incertezza del futuro e nel timore della precarietà. Le Istituzioni hanno l’obbligo accompagnarli nelle scelte giuste: bisogna organizzare, in sinergia con le scuole, incontri tra domanda e offerta di lavoro quindi tra le nostre aziende calabresi e i nostri studenti, organizzare incontri con esperti del mercato del lavoro per orientare i giovani verso gli studi universitari che diano maggiori possibilità di trovare lavoro. Infine, sono anni importantissimi per far crescere la nostra città grazie ai fondi europei che l’Italia ha pianificato con il PNRR che si concentra su interventi mirati e condivisi: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica e inclusione sociale, bisogna individuare le energie e le competenze presenti nella nostra città per meglio progettare e investire nel futuro prossimo. Appoggiamo Giovanni Politano Sindaco perché ha le caratteristiche etiche e morali necessarie per tale carica istituzionale, l’esperienza si fa sul campo con l’appoggio e il supporto delle persone giuste. Migliorare la città di Paola è un diritto dei cittadini e il nostro dovere”.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!