Partecipazione, entusiamo, un feeling sincero e diretto con la cittadinanza: Si è tenuta venerdì sera, a Paola, in Piazza del Popolo, davanti ad una cornice di pubblico in festa, l’apertura della campagna elettorale da parte del Segretario-Questore dell’assemblea regionale della Calabria, On. Graziano Di Natale, candidato al Consiglio Regionale della Calabria nella lista del Partito Democratico. Il Consigliere uscente aveva chiamato all’adunata il popolo paolano, e quest’ultimo, munito di mascherina, non ha disatteso le aspettative. Alla manifestazione hanno preso parte, quali relatori, Vanessa Franco, Presidente del Consiglio comunale di Roseto Capo Spulico; Ilaria De Pascale, Vicesindaco del comune di Lago; Luca Covelli, Presidente del Consiglio comunale di Casali Del Manco; Fausto Sposato, Presidente dell’ordine degli infermieri della Provincia di Cosenza, nonché Consigliere Provinciale, e il sindaco della Città di Paola, Avv. Roberto Perrotta, intervenuto per il consueto saluto istituzionale. Presenti anche il Presidente del Consiglio comunale di Paola Barbara Sciammarella, gli assessori del comune di Paola, Ernesto Trotta, Alessio Samà, i Consiglieri comunali, Chiara Donato, Stefania Mirafiori e Francesco Sorace.
Piazza Del Popolo, ha accolto con un lungo applauso l’intervento del Vicepresidente della commissione regionale contro la ‘ndrangheta. “Meravigliosa la mia Paola”. È il commento di Graziano Di Natale, che afferma inoltre: “Da questo posto magico abbiamo inziato un percorso che ha concesso alla Città che amo di ritornare al centro del dibattito regionale. Servirà l’impegno di tutti per tutelare qualcosa che è stato già ottenuto. Abbiamo lavorato tanto. Abbiamo centrato risultati impensabili. Questa non è più terra di nessuno”.
E ancora: “Il lavoro di questi mesi è stato senza sosta. Da Paola è partita la voglia di riscatto, di continuare a difendere il diritto alla salute, di lottare per gli ultimi ma soprattutto di esprimere le proprie idee in libertà. Niente e nessuno potrà arrestare quest’onda anomala”.
L’esponente politico, rincara la dose: “Il 3-4 Ottobre sarà un Referendum tra noi e loro. Sarà uno scontro generazionale, tra i vecchi arnesi della politica calabrese e una nuova generazione. Sono sicuro che insieme li faremo cadere come birilli. Conto sulla mia Città per farlo”. Infine una considerazione: “Non ho sponsor dietro di me, né lobby che mi sostengono. Ho soltanto il supporto dei cittadini. Insieme vinceremo anche questa grande sfida. Le immagini di una Paola così calorosa mi resteranno impresse a lungo nella mente. Resteremo in Consiglio Regionale perché questa terra merita rappresentanti onesti e non i soliti predatori della politica”
.

Commenti