Belvedere, le prime reazioni della politica sul terremoto politico giudiziario

0
623

Di Adriana Sabato

Non tardano i commenti della politica in merito all’operazione che ha visto coinvolti amministratori pubblici e funzionari comunali da parte della Guardia di Finanza.

I reati di corruzione e voto di scambio contestati dal Procuratore di Paola dottor Bruni al sindaco Granata, al consigliere Stumbo e ad alcuni dipendenti sono molto gravi, dichiara il candidato a sindaco di Belvedere Marittimo del Movimento 5 Stelle, Renato Cipolla. Il M5S dal punto di vista strettamente giudiziario è “garantista”,mentre dal punto di vista politico fa notare una superficiale e scarsa trasparenza nelle assegnazioni degli incarichi.Ciò denota che il Comune di Belvedere Marittimo necessita di un “cambiamento” politico vero che solo il Movimento 5 Stelle può offrire. Occorre dire che la recente approvazione della legge sul “voto di scambio”,voluta dal Movimento 5 Stelle, ha dato nuovo impulso alle azioni delle procure”.”Sono certo che il sindaco uscente Enrico Granata, dichiara il candidato a sindaco dell’area centristaVincenzo Cascini, saprà dimostrare la sua estraneità ai fatti contestati. Come sono certo, allo stesso tempo che la giustizia saprà accertare eventuali responsabilità di chi ha sbagliato, se le indagini dimostreranno che c’è stata illecita amministrazione”.

Commenti