Lettera aperta alla Commissione Straordinaria. 📄

Siamo tutti consapevoli della delicatissima situazione delle scuole elementari e sopratutto Medie nella nostra città.
Come se non bastasse, stiamo affrontando un periodo storico senza precedenti: il virus che ha colpito il mondo intero ha obbligato il Ministero a ripensare nuove e più rispondenti norme strutturali per la tutela e la salvaguardia dei nostri giovanissimi studenti, giusto e doveroso tutelare il futuro. ⚠️

Amantea a tutto ciò aggiunge tre grandi

criticità che sembrano essere “celate, occultate”, per farle ripiombare in un silenzio assordante. Parlo io, e allora invito tutti a porci una sfilza di domande che interessano la scuola dell’obbligo.

🔹️1. La gara per la demolizione e la ricostruzione della scuola media, un appalto di circa 6 milioni di euro, a che punto del procedimento si trova? La gara è stata bandita?
C’è un aggiudicatario?
🔹️2.Le due gare per il consolidamento statico delle scuole di Amantea e Campora SG (appalti per circa 2milioni e 800 Milaeuro) risultano aggiudicate da oltre sei mesi “gennaio 2020” ma ad oggi i lavori non sono ininiziati. Come mai? I lavori sono o non sono stati consegnati alle imprese aggiudicatarie?

📝Occorrono risposte chiarissime.
9 milioni di lavori che risolverebbero definitivamente il problema sembrano essere state posti nel frizer e “congelati.
⚠️Il rischio concreto è che questi 9 milioni tornino indietro per poi essere dirottati in altre realtà per la nostra mancata capacità di spesa. Sarebbe davvero scandaloso se mai ciò accadesse. C’è bisogno di una svegliata generale non possiamo permetterci di avere ancora dubbi, tentennamenti o altro.

È giusto conoscere i fatti concreti che riguardano soprattutto il futuro dei nostri figli. Arrivare al 15 di settembre, ovvero esattamente tra 45 giorni, e non avere ancora chiaro il da farsi significa una sola cosa: la sconfitta del bene più prezioso che abbiamo.
La scuola dell’obbligo deve poter iniziare in tutta tranquillità e questo sembra non essere garantito. Amantea non tollerera’ ulteriori lentezze. Operare scelte condivise con i Dirigenti scolastici di Amantea e Campora SG e poi passare all’azione, lavorare per assicurare strutture adeguate ai nostri giovani.

Lo Stato non può permettersi di sbagliare. Auspico una svolta concreta nell’approccio delle tre grandi criticità scolastiche.

Muoviamoci è tempo di decidere. Le non decisioni portano dritti a sbattere contro il muro e settembre è vicino.

Simone Vairo

Commenti