Luoghi e date mai casuali. Come le storie che la Carovana antiracket e antiusura sta raccontando nel viaggio cominciato un mese fa, che continuerà ad attraversare i territori interessati da Economie di Libertà, il progetto finanziato dal Programma Operativo Legalità- FESR/FSE 2014-2020.

Dopo le prime tappe lucane ci si sposta in Calabria: dal 27 al 29 ottobre, infatti, la carovana sarà a Cetraro, Amantea e Cassano all’Ionio.

Economie di Libertà vive sulla consapevolezza che sia fondamentale fare rete, unire le forze, mettere insieme competenze e conoscenze e mettersi a disposizione in ogni momento per recepire una richiesta di aiuto. Lo fa con l’attivazione del numero attivo 24 ore su 24: 393.8860940; e lo fa entrando nei territori per favorire il dialogo, il confronto, per recepire da vicino e direttamente le istanze di chi inciampa o rischia di inciampare nelle rete del racket e dell’usura e per dire “ci siamo, ecco come possiamo aiutarti”.Luoghi e date mai casuali, si diceva.

E infatti il 27 ottobre Economie di Libertà arriva a Cetraro, presso la Colonia San Benedetto. Qui si terrà l’incontro dal titolo “Come fate a non amare questa Terra e a non lottare per la libertà”: è una citazione presa in prestito da Lucio Ferrami,  un commerciante ammazzato dalla ‘ndrangheta esattamente 40 anni prima (il 27 ottobre 1981) perché deciso a non pagare il pizzo. L’evento di Cetraro è organizzato dal presidio locale di Libera ‘Lucio Ferrami’, dall’associazione antiracket di Cosenza che porta sempre il nome della vittima di ndrangheta e dal presidio di Libera ‘Sergio Cosmai’, sempre di Cosenza.

Il 28 ottobre ad Amantea, in un evento organizzato in collaborazione con UECoop – Unione Europea delle Cooperative, nel Mediterraneo Palace Hotel, si svolgerà l’incontro dal titolo “In cammino per la libertà. Cooperanti di legalità”.Infine, ultima tappa (per il momento) sarà quella di Cassano all’Ionio del 29 ottobre, presso la Basilicata Cattedrale di Cassano, con l’incontro dal titolo ‘’Insieme contro l’usura e l’estorsione. E’ il tempo di osare’’, organizzato in collaborazione con la Fondazione Antiusura San Matteo Apostolo Onlus, partnar del progetto Economie di Libertà.

Commenti