Skin e la sua grinta accendono il 2018. “Cosenza, sei bellissima” dice Occhiuto

0
55

Un serpentone di circa sessantamila o ottantamila persone hanno assistito a Cosenza il concerto “internazionale” degli Skunk Anansie, iniziato alle ore 23:30. Occhiuto saluta i cittadini e il nuovo anno, lodando Cosenza, una città diventata “bellissima” e “internazionale”. Dopo la mezzanotte, la cantate Skin, con la sua voce potente e l’adrenalina coinvolgente ha scatenato i cosentini e non solo. Un’ora di concerto mozzafiato. Ovviamente non possono mancare le polemiche. Qualcuno ha fatto il furbetto, facendo finta di non vedere gli steward e i vari controlli di sicurezza, portandosi in piazza bottiglie di vetro o esplodere botti. Ma per fortuna nulla di “strano”. Solo un’ambulanza è passata da una parte all’altra l’area antistante al palco. Finito il concerto, le migliaia di persone dal palco di Piazza dei Bruti si sono spostate a Piazza Bilotti, dove si è ballato fino all’alba.

Commenti