PAOLA – Tempo di rinnovo delle cariche elettive per l’Associazione Italiana Arbitri. In vista dell’assemblea generale, che eleggerà il nuovo Presidente nazionale, le 207 sezioni sparse sull’Italia hanno eletto i propri presidenti e quelle con più di 150 associati anche i delegati sezionali, ovvero i ‘grandi elettori’ del nuovo leader dell’AIA, da eleggere a febbraio e che resterà in carica il prossimo quadriennio olimpico.
La Sezione di Paola ha ripuntato su Marco Maiorano, rieletto al culmine dell’Assemblea ordinaria ed Elettiva, svolta lo scorso 12 gennaio in modalità telematica a causa dell’emergenza COVID. Maiorano, dopo l’approvazione delle sue relazioni, tecnico – associativa e contabile, relative alla stagione sportiva scorsa, si è ripresentato come candidato unico alla presidenza è ha ottenuto un consenso plebiscitario. Bene anche la gestione contabile del 2019, come da relazione dei revisori dei conti approvata anche questa all’unanimità dall’assemblea.
“L’impegno dovrà essere sempre quello di proporre la figura arbitrale come occasione di crescita personale e nel mondo delle regole, cui dovrà essere affiancata, di pari passo, un’attività tecnica meticolosa per intraprendere il miglior percorso arbitrale”, ha dichiarato a caldo il riconfermato Presidente Maiorano, 37 anni, avvocato di professione. Maiorano è nel gruppo dirigente sezionale dal 2005, per cui è stato segretario, responsabile del corso arbitri, designatore e vicepresidente fino al 2015, quando veniva eletto Presidente per la prima volta.
A capo dell’Ufficio di Presidenza c’è stato Emilio Luppoli, primo segretario della Sezione di Paola, nata nel 1973. Per il Comitato regionale arbitri della Calabria, a ufficializzare i lavori, è stato collegato il Vicepresidente Giuseppe D’Amelio. Presente anche il Presidente Franco Longo, associato paolano.
“L’attività di reclutamento dovrà essere continua e sempre più facilmente accessibile per far dirigere gli arbitri appena possibile – ha commentato Maiorano invitato ad anticipare qualcosa del suo programma – cavalcando l’entusiasmo iniziale che generalmente profondono all’inizio del Corso”.
Quindi un sommario bilancio dell’attività svolta negli ultimi quattro anni: “Il quadriennio appena concluso ha consentito un’opera di rinnovamento nei quadri dirigenziali ed una notevole crescita amministrativa; sono stati conseguiti degli ottimi risultati tecnici con la promozione di tanti colleghi a livello nazionale ed anche in ruoli, appunto dirigenziali”.
Sempre l’assemblea ha eletto Francesco Nocella Delegato sezionale, che insieme al Presidente Maiorano rappresenterà l’AIA all’Assemblea Generale.

Commenti