“È impensabile che la politica regionale possa girare la testa dall’altro lato difronte a situazioni al limite della decenza,
Il mio riferimento è alla situazione in cui versano i Consorzi di Bonifica”. Il consigliere Graziano Di Natale (Iric), Segretario Questore dell’assemblea regionale, accende i riflettori sulla situazione inerente i consorzi di bonifica, esordendo, difatti, con tono allarmante.
“È necessaria una forte e immediata presa di posizione della Regione Calabria che non può permettere uno spreco di risorse pubbliche ma soprattutto una cattiva gestione della cosa pubblica- continua così Di Natale rivolgendosi con particolare attenzione al vertice Regionale per intervenire al fine di “salvaguardare” la gestione della cosa pubblica.
“Il Consorzio di Bonifica Valle Lao- nello specifico- è un esempio di cattiva gestione, con un disavanzo, certificato al 31/12/2019, di oltre 6 milioni di euro che viene trascinato da due anni;
Eppure si continua a spendere con incarichi di ogni tipo e addirittura con assunzioni e nomine illegittime.
Una situazione- continua con sdegno e preoccupazione Di Natale- che non può essere più tollerata;
Mi auguro- conclude- che l’Assessore Gianluca Gallo,a cui riconosco impegno e determinazione, possa da subito intervenire.
Personalmente credo sia opportuno una riforma totale che coinvolga tutti i consorzi calabresi.
La Calabria ha bisogno di segnali importanti di cambiamento.”

Commenti