Anche nel comune di Guardia Piemontese, in questi giorni dovrebbero iniziare le prime chiamate degli operatori della Croce Rossa ai soggetti selezionati casualmente dall’Istat per l’esecuzione di Test sierologici gratuiti. I cittadini coinvolti nell’indagine saranno contattati inizialmente per dare il proprio assenso all’esecuzione del test. L’indagine permetterà anche di rilevare la formazione di anticorpi in persone che non hanno sviluppato alcun sintomo di malattia, pur essendo entrate in contatto con il virus.
I risultati. Inoltre, saranno utili per pianificare ulteriori azioni a livello statale e locale e per adeguare, eventualmente, le misure di contenimento.

Esprime la propria soddisfazione, il sindaco della comunità occitana, Vincenzo Rocchetti
“Nonostante non possano essere considerati sostitutivi al test molecolare, risultano uno strumento prezioso per ripartire dopo la fase di chiusura. Proprio in questa fase delicatissima non dobbiamo abbassare la guardia e con la massima prudenza bisogna evitare la diffusione del contagio.
Monitorare anche se solo ai fini statistici i risultati di tali test, può essere un ottimo contributo a quella che potrebbe essere una programmazione delle attività future”.

Il primo cittadino fornisce ai cittadini qualche delucidazione finale
“Pertanto, si invitano quanti saranno chiamati da un numero che inizia con “06.5510…” dalla Croce Rossa Italiana, a dare il proprio assenso ad effettuare il test, non solo per avere riscontro del loro stato di salute ma anche come contributo al sondaggio e monitoraggio dei dati dell’indagine sierologica che sarà effettuata”.

Commenti