In un video girato prima dell’emergenza coronavirus, il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, e l’ex consigliere comunale del movimento cinque stelle, Renato Bruno, hanno denunciato le presunte irregolarità politico amministrative avvenute nel comune di Scalea, prima della dichiarazione del dissesto finanziario dell’ente. Una denuncia importante, tanto da essere condivisa con video e commento sul profilo ufficiale del parlamento calabrese.

“Oggi vi parlo del Comune di Scalea -Dichiara Morra- una città in provincia di Cosenza che qualche tempo fa fu trascinata dentro l’inchiesta Plinius che portò allo scioglimento della Giunta per infiltrazioni mafiose.
Ho ripercorso tutta la vicenda insieme a Renato Bruno, attivista del MoVimento 5 Stelle e nostro consigliere nella passata consiliatura. Renato, durante il suo mandato denunciò diverse irregolarità, fra le più interessanti vi raccontiamo come ha scoperto i mancati pagamenti dei tributi, per diversi anni, da parte di alcuni consiglieri comunali di Scalea. Addirittura alcune strutture alberghiere non hanno versato tributi per un ammontare complessivo di 4,5 milioni di euro.
Ad oggi la Corte dei Conti ha dichiarato il dissesto economico per il Comune di Scalea“.

Di seguito riportiamo il video, Buona Visione

Commenti