COMUNICATO SECONDO INCONTRO CON LA COMMISSIONE PREFETTIZIA

“Nel pomeriggio di oggi lunedì 10 agosto, una delegazione del comitato civico “RINASCITA AMANTEA” si è recata presso il Comune per incontrare i commissari Nuovo e Turco.
Come già preannunciato nei giorni scorsi, sono stati discussi i seguenti temi:

  1. SCUOLA
  2. SEGNALETICA SEMAFORICA
  3. CARENZA IDRICA
  4. STRISCE BLU
  5. DECORO URBANO E PULIZIA DELLA CITTA’

Iniziamo col dire che sin da subito i Commissari si sono mostrati molto disponibili e attenti alle problematiche esposte, palesando in modo serio e franco l’intenzione di provvedere alla risoluzione delle stesse. Questo atteggiamento collaborativo ha rafforzato ancor di più in noi la convinzione che l’esistenza un comitato cittadino, che si ponga come organo intermediario tra le istanze dei cittadini e la commissione prefettizia nell’ottica di una cooperazione fattiva, sia sempre più necessario. Una intuizione felice che desideriamo coinvolga sempre più persone in nome di quel senso di responsabilità collettivo a cui auspichiamo sin dall’inizio di questa missione civica.

Addentrandoci nel vivo della discussione tra comitato e commissari, il concetto principale che crediamo debba essere chiaro alla comunità è che, senza l’approvazione del bilancio, molti interventi restano bloccati o in sospeso in quanto non è possibile programmare alcuna spesa. Una situazione disastrosa che la commissione prefettizia ha ereditato dalle precedenti amministrazioni e che si trova a risolvere con cautela e prudenza. Tenendo presente che l’approvazione definitiva del prospetto finanziario si attuerà in breve tempo, si cerca di portare avanti operazioni di ordinaria amministrazione.

In merito alla PULIZIA DELLA CITTÀ, abbiamo appreso che dalla scorsa settimana si è dato avvio ai lavori necessari per ridare lustro alla nostra cittadina. Da lunedì a venerdì, 25 unità lavorative della mobilità si preoccupano della pulizia del lungomare e della pista ciclabile, seppur con difficoltà vista la carenza di mezzi a supporto degli interventi di pulizia. Un ringraziamento doveroso, dunque, va ai ragazzi della mobilità che, coordinati da Aurelio Staccuneddu, stanno svolgendo un grandissimo lavoro per Campora e Amantea. Sabato e domenica, invece la Cooperativa APA ha avuto mandato di continuare i lavori; anche in questo caso, però, si rileva un continuo stato di emergenza che rallenta e dirotta i lavori dalle aree verdi alle frequenti rotture delle condotte idriche.

Proprio in merito alla CARENZA DELL’ACQUA, si sta cercando di individuare le criticità sulla rete idrica di Potame, rete lunga circa 20 chilometri, che presenta problemi sin dalla sorgente a causa del calcare nelle condotte e delle bolle d’aria che si formano nei tubi, creando ulteriori rotture. Identica situazione per la condotta sopra Colongi, anche questa piena di calcare e su cui intervenire tempestivamente. Si cerca di tamponare il problema, dunque, chiudendo l’acqua di notte per far riempire i serbatoi.
Diverso il discorso idrico per Campora S. Giovanni dove, invece, si prevede di aumentare la capacità del serbatoio attraverso il meccanismo di caduta dell’acqua. Allo stesso tempo, la commissione prefettizia sta lavorando su più fronti, mantenendo continui contatti con la Sorical, per cercare di risolvere in tempi brevi il problema della carenza idrica.

Per quanto riguarda le SCUOLE, i commissari hanno appreso nel mese di maggio 2020 che il Comune era depositario di due lavori di adeguamento da effettuare su due plessi scolastici. Coordinandosi con i dirigenti della scuola di Campora e di Amantea, hanno valutato le possibili strutture in cui spostare le classi individuando per l’istituto Longo di Campora S. Giovanni, i locali della Chiesa e per le Pascoli di Amantea il Campus Temesa. Tuttavia, ci è stato assicurato che FINO A DICEMBRE NON E’ PREVISTO ALCUNO SPOSTAMENTO DELLE SCUOLE PASCOLI DI AMANTEA E DELLE SCUOLE LONGO DI CAMPORA, a causa dei ritardi nell’inizio dei lavori, rallentamenti dovuti anche alla situazione di emergenza del Covid-19. Da precisare che il Campus è stato individuato come unica costruzione idonea al momento, tenendo presente: lo stato di totale abbandono della struttura dell’ex Giudice di Pace, l’inadeguatezza dei locali del chiostro di S. Bernardino e l’impossibilità di sfruttare strutture alberghiere con requisiti idonei. Per i ragazzi delle scuole medie e della Scuola Manzoni, invece, attendiamo incontro con la dirigente Bozzo per capire meglio le decisioni da prendere in maniera concertata e propositiva, in modo da creare meno disagio possibile a personale docente e famiglie.

Per quanto concerne la RIAPERTURA DELLA STRADA DI CAMOLI, anche in questo caso ci sono stati confermati i 30.000 euro stanziati in bilancio, per cui una volta approvato il prospetto finanziario, l’ingegnere Stellato provvederà a predisporre l’affidamento per dare inizio ai lavori che dureranno circa una decina di giorni fino al ripristino della viabilità.
Nel corso dell’incontro è stata discussa anche la questione STRISCE BLU per le quali da circa due anni, precisamente da dicembre 2018, non è stato previsto alcun bando di gara; anche in questo caso, con l’approvazione del bilancio verrà espletata regolare gara d’appalto per la durata di 3-5 anni.

In merito alla viabilità, abbiamo fatto presente l’urgente RIPRISTINO DEI SEMAFORI di Campora e Amantea; per i semafori di Campora oggi pomeriggio stesso sono iniziati i lavori di ripristino, mentre per i semafori di Amantea entro mercoledì si provvederà alla loro corretta riattivazione.

Abbiamo espresso anche la richiesta di vigilare in maniera più attenta sull’ORDINE PUBBLICO, nonostante la carenza di personale, in modo da garantire il rispetto delle regole nelle aree pedonali, piazze e piste ciclabili.

Abbiamo chiesto anche lumi sugli ACCESSI AL MARE relativi al LUNGOMARE DI CAMPORA S. GIOVANNI, tutti accessi privatizzati su cui nutriamo dei dubbi in merito alla regolarità.

Ultima domanda posta ai commissari ha riguardato il PALAZZETTO DELLO SPORT, struttura ormai completata sulla quale vige una convenzione tra il Comune di Amantea e la Provincia di Cosenza. Ad oggi è presente una delibera del consiglio, ma non risulta l’atto giuridico del passaggio di proprietà del campetto, questione sulla quale i commissari stanno lavorando. Sono pronti in bozza, invece, i regolamenti degli impianti sportivi per poter poi uscire con i relativi bandi di affidamento.

Come comitato, ci riteniamo soddisfatti da questo incontro che lascia intravedere positività in quella che consideriamo una gestione condivisa ed efficace di Amantea e Campora tra cittadini e Commissione Prefettizia.

Gli aggiornamenti da parte nostra saranno continui e puntuali, in nome della trasparenza e del senso di responsabilità che sentiamo verso la nostra città”.

Commenti