È stata riaperta al traffico veicolare l’arteria provinciale Sp 242 – che collega il centro abitato di Rogliano a quello di Parenti – che era stata interrotta nel mese di dicembre a causa di una frana per un fronte di oltre 30 ml della corsia di marcia di valle. La SP 242 rappresenta l’unica rapida arteria di collegamento tra il centro abitato del Comune di Rogliano e la località Bocca di Piazza, nonché tra l’autostrada A2 (svincolo Rogliano) e l’altopiano Silano e quindi la possibile alternativa alle strade statali per queste comunità.

La Provincia di Cosenza si è subito attivata, sia avviando delle indagini geognostiche, sia richiedendo un finanziamento alla Regione Calabria.

Vista l’importanza del tratto stradale e le numerose sollecitazioni dei primi cittadini, giustamente preoccupati dei disagi arrecati alla popolazione, si è deciso di intervenire per “lavori urgenti di messa in sicurezza e ripristino rilevato stradale” con fondi di bilancio, per una spesa complessiva pari ad € 151.283,46, per garantire almeno la riapertura dell’arteria e scongiurare l’isolamento dei due centri del Savuto. I lavori, affidati a metà marzo, si sono conclusi anche prima del previsto e oggi la provinciale è stata riaperta per garantire da subito l’attraversamento del tratto di strada.

Commenti