Si accentua lo scontro tra la maggioranza di Governo Cetrarese, trainata dal sindaco, Ermanno Cennamo e dal Forzista, Tommaso Cesareo, e il consigliere comunale di opposizione, nonché consigliere regionale, On. Giuseppe Aieta.

Sull’annosa vicenda dell’insabbiamento del porto, si è consumato un botta e risposta a distanza, che potrebbe non essersi concluso ieri.

Il sindaco (PD), avrebbe trovato, tramite Cesareo (FI) un interlocutore a Palazzo Campanella in Antonio De Caprio, capogruppo forzista. Questa la comunicazione diramata dal primo cittadino: “Abbiamo incontrato, grazie al consigliere De Caprio, l’assessore Cafalfamo che ci ha riconfermato la disponibilità della Regione nei confronti della nostra città. Insieme al mio assessore Tommaso Cesareo Senior , ed ai tecnici, abbiamo constatato di essere stati inseriti nella nuova programmazione che la Regione Calabria ha predisposto per supportare l’attività dei Comuni nella difesa organica. Si tratta di un nuovo finanziamento di 400 mila euro che ci consentirà di rafforzare le attività di difesa organica e di porre fine alla questione insabbiamento del porto. Le risorse si aggiungono agli 800 mila euro già stanziati che, con un nuovo ed immediato progetto, ci consentiranno di intervenire con maggiore sicurezza. Nonostante un cavillo burocratico al settore ambiente, dovuto ad alcune lacune, già nelle prossime 24/48h saremo in grado di fornire tutta la documentazione richiesta e partite speditamente. Se qualcuno immagina di destabilizzare l’attività amministrativa sbaglia di grosso. La mia squadra lavora nel silenzio ed in piena sinergia non badando alle sfide elettorali, ma pensando a dare risposte certe alla comunità. Lo avevamo detto sin dall’inizio che ci saremmo prodigati per rendere vivibile, funzionale ed appetibile la nostra cittadina. Lo stiamo facendo, nonostante i numerosi problemi finanziari e organizzativi. Lo stiamo facendo, senza orari, sacrificando anche le nostre famiglie. Abbiate fiducia perché le sfide che ci attendono hanno bisogno anche di voi”. Non si è lasciata attendere la replica, a distanza, di Aieta: “Apprendo da un comunicato social del Sindaco, Ermanno Cennamo, che il problema dell’insabbiamento dell’ imboccatura del Porto sarebbe risolto con un finanziamento addirittura di € 400 mila. Ne sono felicissimo. Ora, siccome ho qualche anno di esperienza in più del Sindaco, pur apprezzando la sua buona fede, mi pare di capire che oggi in Regione non si è profilata nessuna soluzione immediata così come l’emergenza imporrebbe. Spero di essere smentito nelle prossime 24/48 h così come con entusiasmo anticipato dal Sindaco.
Oggi speravo di vedere un decreto di finanziamento esibito ed invece leggo solo di una programmazione futura che è di là da venire.
Ci aggiorniamo tra 48 h e spero vivamente di sbagliarmi. Intanto la sabbia si accumula e non sarà possibile svuotarla con paletta e secchiello”.

Continua…..

Commenti