Indiscrezioni sulla chiusura dell’ospedale di Paola, Graziano Di Natale “Non si tocca”

0
651

Riceviamo e Pubblichiamo

“Capisco che siamo in campagna elettorale ma questo è il modo peggiore per cercare di offuscare la mia immagine e il consenso popolare che sostiene la mia azione politica. Non avranno vita facile i burattinai che muovono le fila con l’intento di imbastardire il clima elettorale”. Lo afferma Graziano Di Natale, presidente del consiglio comunale di Paola e consigliere provinciale a proposito dell’indiscrezione pubblicata da “il Fatto di Calabria” in merito alla possibile soppressione dei presidi ospedalieri di Paola e Corigliano a seguito di una ispezione ministeriale. “Leggo con stupore – continua Di Natale – alcune indiscrezioni giornalistiche, secondo cui la commissione del ministero sarebbe orientata ad accorpare alcuni ospedali, tra cui quello di Paola, sulla base di una non meglio specificata insicurezza della struttura. Tale indiscrezione, se venisse confermata, rappresenterebbe una gravissima lesione dei cittadini non solo di Paola ma dell’intero comprensorio. La circostanza, secondo cui l’ospedale di Paola non garantirebbe gli standard di sicurezza, cozza con una realtà che al contrario è tra le più efficienti del territorio.
Capisco che si avvicinano le elezioni regionali e qualcuno vorrebbe minare la centralità del territorio ma il regista rimarrà deluso perché il suo film avrà un epilogo diverso. Nei prossimi giorni chiederò al governo una presa di posizione per smentire una notizia che non può trovare fondamento alcuno e per procedere ad avviare l’applicazione del decreto 64″

Commenti