Elezioni Europee, il caso del candidato grillino calabrese, prima IN poi OUT

0
188

Le elezioni europee di fine Maggio sono il prossimo appuntamento elettorale per i partiti italiani e saranno il primo vero banco di prova per le forze politiche che si propongono per tornare nuovamente in Europa, e per sondare il gradimento del governo leghista-pentastellato.

Se il gap tra elezioni nazionali ed elezioni regionali non ha impensierito le ambizioni del movimento cinque stelle, le elezioni Europee rappresentano un appuntamento da non fallire, e saranno lo specchio del trand nazionale nel gradimento degli Italiani.

In Calabria il movimento cinque stelle si prepara inoltre al doppio appuntamento, dato che a Novembre si voterà anche alla Regione.

L’aria che tira fortemente verso il centrodestra avrebbe scoraggiato i grillini calabresi, impelagati nell’individuare il candidato governatore, tanto da far rimbalzare il nome della deputata Dalila Nesci, opzione poi smentita dalla diretta interessata.

Le Europee vedranno l’uscente Laura Ferrara ripresentarsi come unica Calabrese in corsa verso Bruxelles, eppure la politica Cosentina non sarebbe stata l’unica.

Per un giorno in Calabria ci sarebbe stato un altro candidato, tale Otello Chimenti, storico attivista del meetup Crotone.

Il sistema Rousseau avrebbe toppato.

Ia piattaforma delle parlamentarie avrebbe fatto la solita figuraccia illudendo un candidato e tantissimi Crotonesi.

Chimenti aveva dato la notizia tramite social



La foto parla chiaro, resta da capire, quali sarebbero queste presunte defezioni sorte attorno al nome deglidi altri candidati.

A votazione terminita qualcuno dall’alto ha controllato e manipolato i risultati?

Che credibilità ha Rousseau?

I commenti di festa per il candidato crotonese hanno ben presto lasciato il posto alla perplessità





Si parla dunque di candidati reintegrati. Da chi? E perché? E chi sono?

…..Continua….

Commenti