Obbligo della mascherina dalle 20.00 alle 3.00 di notte nelle aree del centro storico e divieto di circolazione per i minorenni dopo una certa ora. Sono questi i due punti fondamentali toccati dalle nuove ordinanze rilasciate dall’Amministrazione Comunale e che hanno già provocato un forte dibattito.
C’è chi pensa che abbiano un “sapore paternalistico/scolastico”: dopo l’una i minori di quattordici anni e dopo le 3 i minori di 18 anni, se non accompagnati dai genitori, non possono circolare sul territorio comunale. Concordano con l’ordinanza quei cittadini e turisti che nella notte subiscono schiamazzi e anche danni materiali da parte di chi resta in giro fino a tarda notte, per lo più minorenni.
È fatto anche obbligo, dalle 20.00 alle 3.00 nell’area dei due lungomari (vecchio e nuovo) della mascherina, monouso o lavabile. Decisione adottata anche a seguito della risalita dei contagi in alcuni regioni, per cui si è deciso di intervenire nelle fasce orarie di maggior afflusso, soprattutto nella zona della c.d. “movida”.
Altra decisione, che trova il consenso di una parte più vasta della cittadinanza è quella che vieta lo stazionamento, l’ancoraggio e l’ormeggio di imbarcazioni e natanti di qualsiasi tipologia nelle zone SIC dell’isola di Cirella e dei fondali-isola di Cirella e Diamante. Un provvedimento volto a salvaguardare la flora e la fauna, soprattutto di quelle specie in via di estinzione, che stazionano sui fondali dell’isola.

Inoltre

“Niente processioni”.
Le regole sono chiare, anche se le decisioni erano già state prese da tempo e la notizia non sorprende. A ribadire il tutto, il vescovo della diocesi Scalea-San Marco Argentano, Leonardo Bonanno, in una lettera di risposta al sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, che, qualche giorno fa, ha rivolto ai parroci del suo Comune di garantire le processioni del 12 e del 15 agosto.
La risposta di Bonanno non lascia spazio a dubbi “le processioni non si faranno da nessuna parte, così come predisposto”, quindi, anche a Praia a Mare, la tradizionale processione in mare e per le vie del paese non ci sarà.
Troppo alto il rischio di assembramenti.

Commenti