Studiare nei minimi dettagli lo stato di salute dell’Arcomagno di San Nicola Arcella per intervenire con contezza.
Un’operazione che costerà 250 mila euro all’Ente, ma che servirà per avere un quadro completo della situazione. sia per quanto riguarda gli interventi da effettuare, sia per capire in che stato si trova una delle bellezze naturalistiche più importanti e rinomate della Calabria.
I 250 mila euro messi a disposizione del Comune sono fondi ricevuti dal Ministero dell’Interno.
“Si tratta di un passo necessario – ci ha spiegato il sindaco di San Nicola Arcella, Barbara Mele – in questo modo, capiremo lo stato di salute dell’Arcomagno e quali interventi andranno effettuati. Sia lo studio che il progetto ci permetteranno di ricevere più velocemente dei finanziamenti per la messa in sicurezza dell’intera area”.

Commenti