Si terrà questa sera a Scigliano, in piazza Carmine Golia, a partire dalle 17, la tredicesima edizione del premio “Costruttori di legalità. A ricevere il prestigioso riconoscimento saranno Nunzio Santamaria, Maresciallo capo dell’arma dei Carabinieri della Dia di Salerno, Simona Poli, Dirigente aggiunto del Corpo di Polizia Penitenziaria di Catanzaro, Francesca Lagatta, giornalista d’inchiesta, Antonio Reppucci, Prefetto, Eugenio Facciolla, magistrato, e Giuseppe Lumia, Senatore. L’evento è promosso dall’Associazione “Savutolibero”, presieduta da Eugenio Canino, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Scigliano. A moderare il dibattito sarà il gironalista Gianfranco Bonifiglio. 

La giornalista Francesca Lagatta, in forza all’emittente regionale LaC News24 e collaboratrice di Fanpage, è originaria di Praia a Mare. Autrice del libro “Sanità Organizzata”, edito da Falco Editore, ha raggiunto la notorietà con le cocenti inchieste pubblicate sul suo blog “La Lince”, tuttora on line. Il nome del blog ha dato spunto al titolo del suo programma di inchiesta e approfondimento, “Occhio alla Lince”, andato in onda su LaC Tv fino al marzo del 2019. La sua firma è apparsa anche sulla stampa statunitense. Non solo, tre anni fa, sempre nelle vesti di giornalista, ha prestato la voce per un docufilm americano sul cedro proiettato in oltre quaranta festival del cinema in diversi parti del mondo. Già vincitrice di numerosi premi, tra cui il premio nazionale Unikairos, consegnato da Alessandro Cecchi Paone, e il premio “Donne nelle istituzioni – sezione giornalismo”, consegnato dall’allora prefetto di Cosenza Tomao, si è distinta negli anni per le sue inchieste nella sanità calabrese. 

Tanti gli ospiti presenti. Tra questi: Raffaele Pane, Sindaco di Scigliano; Antonio Reppucci, Prefetto; Don Pino De Masi, Referente Libera della Piana di Gioia Tauro; Don Giacomo Panizza, parroco antindrangheta di Lamezia Terme; il Senatore Giuseppe Lumia, già Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia; Tiberio Bentivoglio, imprenditore e  “Testimone di Giustizia”; Antonio Belmonte Presidente Associazione La Pira di Cosenza.

L’evento negli anni è diventato un appuntamento importante per tutta l’area del Savuto. Nelle passate edizioni, tra coloro che hanno ricevuto il premio ci sono: il Procuratore Capo di Termini Imerese, Alfredo Morvillo, cognato di Giovanni Falcone; Caterina Chinnici, magistrato e figlia di Rocco Chinnici; Renato Cortese, il poliziotto che catturò Bernardo Provenzano; il procuratore capo di Paola Pierpaolo Bruni; l’ex procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia; l’ex Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Francesco Forgione.

Commenti