«Nell’ottica di dare concreta e immediata attuazione a quanto concordato nel protocollo del 16 aprile 2021, si comunica che la Regione Calabria ha autorizzato le farmacie alle prenotazioni e alla somministrazione della terza dose “Booster”». Lo comunica una nota di Federfarma Calabria. «La dose booster – continua la nota – è una dose di richiamo dopo il completamento del ciclo vaccinale primario, somministrata dopo almeno sei mesi dall’ultima dose.
Il tipo di vaccino che dovrà essere somministrato è una dose del vaccino Comirnaty di BioNTech/Pfizer come richiamo, indipendentemente da quello inoculato nel ciclo vaccinale primario».
«La somministrazione della terza dose in farmacia- dichiara Vincenzo Defilippo, presidente di Federfarma Calabria – sarà possibile dalla prossima settimana prenotandosi nella propria farmacia di fiducia che ha aderito al progetto della Vaccinazione anti-Covid. Questa fase procede seguendo le indicazioni del Generale Figliuolo – specifica – che ha indicato le farmacie come strumento per una vaccinazione fortemente capillare sul territorio nazionale».
Per Alfonso Misasi, segretario regionale Federfarma Calabria, «la terza dose è fondamentale per la tutela della salute in particolare nei soggetti più fragili per età o patologie. Il vaccino è lo strumento più forte a nostra disposizione contro il virus, come dimostrano i dati sui contagi e sui ricoveri». «È la strada giusta – conclude – per potenziare la prevenzione sul territorio, non soltanto in questa fase di emergenza, ma anche in vista della campagna antinfluenzale».

Commenti