Sorpresi a bruciare rifiuti speciali, due fermi a Cosenza

0
152

Avevano dato alle fiamme materiale plastico e altri rifiuti speciali accumulati sulla riva del torrente Cardone a Cosenza. Due persone, l’amministratore di un’impresa edile e un suo dipendente, sono stati denunciati dai Carabinieri Forestale con l’accusa di combustione illecita di rifiuti.
All’individuazione dei due presunti responsabili, i militari sono giunti dopo avere notato una colonna di fumo levarsi dai margini dell’alveo del corso d’acqua e constatato la presenza nell’aria dell’odore tipico della combustione di materie plastiche. I carabinieri forestale, dopo essere intervenuti sul posto, nelle vicinanze della sede di un’impresa edile dove c’erano alcuni dipendenti al lavoro, hanno trovato il cumulo di rifiuti speciali dato alle fiamme. Dal controllo degli scarti incendiati si è potuto risalire alla presunta responsabilità di un dipendente e del titolare dell’impresa edile. I residui della combustione sono stati sequestrati, per accertamenti, assieme ad alcuni altri reperti trovati.

Commenti