Migrante trovato morto, aveva una forbice conficcata nel collo

0
331

Un macabro ritrovamento in una campagna di Rosarno, a qualche chilometro dalla baraccopoli di San Ferdinando. Il corpo senza vita di un migrante di nazionalità ivoriana, bracciante agricolo, é stato trovato in un agrumeto nelle campagne rosarbesi

Keita aveva conficcato tra collo e testa un paio di forbici del tipo usato per tagliare i rami delle clementine.

É stata disposta l’autopsia sul corpo del giovane defunto. Probabile l’omicidio. Non si esclude però un grave incidente sul lavoro.

Foto generica dal Web

Commenti