“Sono serena, consapevole di riuscire a dimostrare la liceità e limpidezza delle mie condotte, tese, come sanno i tanti che mi conoscono, esclusivamente al bene comune”.
Così il sindaco di San Nicola Arcella, Barbara Mele, in una nota stampa, con la quale ha voluto anche puntualizzare la sua posizione nell’inchiesta della Procura di Paola, sulla gestione di alcuni impianti di depurazione.
“L’episodio isolato per il quale risulto indagata – scrive il primo cittadino – non attiene alla gestione della depurazione, alla salubrità delle acque o altre situazioni del genere ma esclusivamente all’indicazione di una data su una delibera di giunta sulla quale i miei legali, gli avvocati, Vincenzo Adamo e Giorgio Cozzolino, soffermeranno la loro attenzione nelle prossime interlocuzioni con l’autorità giudiziaria, per confutarne la tesi”.

Commenti