Guidava ubriaco, patente ritirata e torna a casa a piedi il figlio del boss Mancuso

0
395

E’ stato trovato alla guida della sua auto con un tasso alcolemico nel sangue superiore a 1.5 mg/l, ben oltre il limite massimo consentito dalla legge. Salvatore Mancuso, di 24 anni, figlio del boss Giuseppe Mancuso(cl. ’49 detto “‘Mbrogghija” di Limbadi, detenuto per condanne definitive per omicidio) e ritenuto esponente di spicco della struttura ‘ndranghetistica di San Gregorio d’Ippona, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Vibo Valentia.

 

A Mancuso, che era in auto assieme ad un congiunto, avvisato orale di Pubblica sicurezza, è stata immediatamente ritirata la patente e sequestrata l’autovettura. I due, che sono stati fermati e controllati, nella notte dai militari del Norm ad un posto di blocco a San Gregorio d’Ippona, hanno dovuto fare rientro a piedi nelle loro abitazioni.

Commenti