I genitori, avendo constatato che era tornata a casa alle 4 di notte le hanno chiesto spiegazioni di quel ritardo e lei, con l’ingenuità violata dei suoi 13 anni ha vuotato il sacco. Un uomo, che si era finto 20enne in chat, l’ha prima adescata e poi, quella notte, ha consumato degli atti sessuali con lei. Ma di anni ne aveva 52.

I Carabinieri della Stazione di Botricello hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un autotrasportatore di 52 anni, residente nel nord Italia, che nello scorso mese di giugno avrebbe consumato atti sessuali con una ragazza tredicenne della provincia di Catanzaro. Restano aperte indagini, sul caso vige massimo riserbo.

Commenti