Donna tenta il suicidio dopo averlo confessato al parroco, salvata dalla Polizia

0
425

 

Tenta il suicidio, donna salvata dagli agenti della Polizia di Stato.

Nel pomeriggio dell’11 febbraio u.s., gli agenti della Questura di Crotone hanno salvato una donna di 44 anni che ha tentato di suicidarsi.

 

In particolare, nel primo pomeriggio giungeva segnalazione, sulla linea “113”, da parte del parroco della Chiesa di San Domenico, il quale riferiva di un sms inviatogli da una parrocchiana nel quale si manifestavano intenti suicidi.

Immediatamente, personale della Squadra Volante raggiungeva l’abitazione della donna dove si prendevano contatti con i familiari che, in un primo tempo, riuscivano a contattare la donna telefonicamente, senza però riuscire a sapere dove si trovasse la stessa.

Grazie a supporti tecnici la locale Sala Operativa riusciva a fornire la presunta posizione della cella telefonica più prossima all’ultima conversazione occorsa tra gli operatori e la donna.

Successivamente, anche grazie all’individuazione del segnale di rilevamento gps collegato all’assicurazione dell’auto condotta dalla predetta, si accertava la presenza del veicolo nella località “Le Cannella” e, una volta raggiunta la vettura, si constatava la presenza della donna nel veicolo, peraltro già gravemente danneggiato sulla ruota sinistra a causa del tentativo posto in essere di lanciarsi dalla scogliera.

Iniziava, così, una efficace azione di mediazione e di ascolto che permetteva, dopo lungo tempo, di generare nella donna quella sensazione di fiducia che la induceva a togliere le sicure per quei pochi secondi che consentivano agli operatori di aprire gli sportelli e prelevare le chiavi di avviamento.

Veniva, quindi, contattato il 118 per le prime cure ed il successivo trasporto presso l’ospedale civile di questo capoluogo.

 

Commenti