La Polizia stradale di Cosenza ha sequestrato 135mila euro in contanti ad un autotrasportatore trentatreenne domiciliato nel Reggino, che conduceva un mezzo pesante sull’A2. Il fatto risale a due giorni fa quando i poliziotti erano nell’area di servizio di Cosenza Nord per controlli di routine. Gli agenti hanno sottoposto a perquisizione un autocarro che trasportava pezzi di ricambi di automobili.

L’atteggiamento sospetto del conducente, apparso nervoso, ha indotto gli agenti a ispezionare accuratamente l’abitacolo all’interno del quale, ben occultato al di sotto del cruscotto è stato rinvenuto l’involucro con l’ingente somma di denaro della quale il camionista, con precedenti, non ha saputo spiegare la provenienza. La somma, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stata pertanto sequestrata, ai fini della confisca.

Commenti