Belvedere, arrestato per spaccio giovane commerciante di 23 anni

0
477

Di Matteo Cava (Miocomune)

Il Tribunale di Paola ha convalidato l’arresto di A.D. 23 anni, fermato ieri pomeriggio dai carabinieri della Stazione di Belvedere Maritimo, coordinati dal comando della Compagnia di Scalea, agli ordini del capitano Andrea Massari.

Nel pomeriggio di ieri, 8 marzo 2019, a Belvedere Marittimo, i militari del locale Comando Stazione, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno tratto in arresto il giovane di 23 anni del posto, incensurato. E’ accusato di detenzione ai fini di spaccio di marijuana.

I fatti risalgono alle ore 16.00 circa, quando i militari, a conclusione di mirata attività di analisi, hanno eseguito una perquisizione domiciliare al giovane commerciante di Belvedere Marittimo rinvenendo 110 grammi di marijuana. Il recupero dello stupefacente non è stato affatto semplice infatti il 23enne, avvedutosi della presenza dei Carabinieri che stavano suonando alla sua porta, ha gettato dal balcone posteriore della sua abitazione, posta al primo piano, il pacco contenente la droga nel tentativo di disfarsene, non facendo i conti però con il dispositivo di cinturazione attuato dai militari.

Una volta recuperato lo stupefacente, i Carabinieri hanno proceduto a effettuare controlli più accurati all’interno dell’abitazione del giovane ed in particolare, ben occultati all’interno di un armadio, sono stati rinvenuti due bilancini di precisione, materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente e denaro contante in banconote di piccolo taglio, sicuro provento dell’attività illecita di spaccio. Il giovane 23enne, condotto in caserma, è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di sostanza stupefacente e, su disposizione della Procura della Repubblica di Paola, è stato tradotto presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza con rito direttissimo, che si è svolta oggi, nel corso della quale l’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Commenti