Amantea, immigrato va in escandescenza, attimi di panico, legato alla barella del 118

0
488

Attimi di agitazione ad Amantea ieri pomeriggio, per colpa di un immigrato, andato in escandescenza.

Amantea è ormai piena di migranti che abitano nelle vecchie case del centro storico.

Migranti che sfuggono non solo all’anagrafe ma anche alla società amanteana, e che a volte si sono resi protagonisti di azioni deplorevoli, ricadenti nell’illegalitá, come per esempio lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri pomeriggio, proprio in una di queste vecchie case di Catocastro nella quale abita un gruppo di migranti, pare africani, si é creato il panico.

Un giovane migrante ha iniziato a gettare di tutto dal suo balcone sulla sottostante via Indipendenza.

Le urla e la violenza del giovane hanno impaurito residenti e passanti, si é temuto il peggio

Qualcuno ha chiamato i Carabinieri ed il 118 che sono immediatamente intervenuti.

Il migrante è stato soccorso ma alla fine è stato legato sulla barella e portato in ospedale.

Probabilmente soggetto a TSO.

Qualcuno ha supposto possa essersi trattato di una lite tra gli abitanti della vecchia casa.

Al momento nessuno avrebbe saputo chiarire le ragioni del comportamento del migrante.

Qualcuno ha ipotizzato possa essersi trattato di un gesto di disperazione indotto dal frantumarsi della speranza di non poter trovare in Italia la piena realizzazione del suo sogno.

Intanto la comunitá amanteana é scossa, ha paura ed invoca giustizia e sicurezza.

Commenti