Si trovava all’interno di un’attività commerciale la donna villese soccorsa qualche giorno fa dagli agenti del Commissariato di P.S. di Villa San Giovanni dopo essere stata brutalmente aggredita dal marito con la stampella che lo stesso utilizzava per deambulare.

Gli agenti, giunti immediatamente sul luogo indicato dalla locale Sala Operativa, hanno identificato l’uomo, fermato sul posto dal personale del negozio e da un agente della Polizia di Stato in forza presso il Commissariato di Gioia Tauro, libero dal servizio, ed appurato che lo stesso, per futili motivi, aveva colpito più volte la moglie sferrandole anche un violento schiaffo causandole un trauma contusivo alla mano destra con diversi giorni di prognosi.

Quanto accaduto in quel frangente era, però, soltanto l’ultimo episodio di tutta una serie di quotidiane aggressione fisiche e morali che la vittima, da tempo, era costretta a subire.

L’aggressore veniva posto agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria che appurati i fatti ne convalidava l’arresto applicando la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con contestuale divieto di avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa con l’ulteriore prescrizione di comunicare con lei attraverso qualsiasi mezzo o modalità.

Commenti