Tortora: Abbattuti immotivatamente 6 grandi e bellissimi Tigli lungo il marciapiede in località Falconara.

Questa mattina ci apprestavamo ad esprimere tutto il nostro apprezzamento per la giornata che l’Amministrazione Comunale di Tortora ha dedicato ieri sabato alla rimozione della plastica in un tratto di spiaggia all’inizio del Lungomare. Avremmo elogiato l’impegno diretto degli amministratori presenti in prima fila, ma avremmo anche aggiunto che la rimozione della plastica e la pulizia delle spiagge, purtroppo non possono risolversi con delle pur lodevoli iniziative di cittadini volontari che solo occasionalmente possono dedicarsi a ciò. Resta comunque importante il messaggio di sensibilizzazione che da tali iniziative parte. Pulire chilometri e chilometri di spiaggia necessita di interventi molto più consistenti che non possono non chiamare in causa le istituzioni locali. Abbiamo tutto il diritto di porre questa questione perché Italia Nostra per prima ha schierato i propri volontari per la rimozione dei rifiuti dalla spiaggia di Praia a Mare, già in due giornate dedicate dalla fine dell’estate, senza ricevere nemmeno un grazie da chi governa questo paese. Abbiamo anche avanzato proposte in merito che ancora attendono risposte.
Se non che siamo rimasti veramente colpiti dalle segnalazioni che alcuni nostri volontari ci hanno fatto pervenire circa il taglio improvviso ed immotivato di 6 grandi bellissimi Tigli in località Falconara presenti lungo il marciapiede che costeggia le abitazioni lungo la strada provinciale.
Se non si ha rispetto delle piante, non si ha rispetto dell’ambiente.
Chiederemo spiegazioni di ciò all’Amministrazione Comunale di Tortora che, da quello che si vede accumulato al lato della strada, ha intenzione di rifare il marciapiede con i materiali recuperati da lavori sul Lungomare.
Non può essere questa la ragione che ha portato a questo per noi inspiegabile scempio: i tigli avrebbero solo potuto abbellire ed impreziosire questo tratto di area urbana che ora appare spoglia e immiserita.

Italia Nostra, sezione alto Tirreno Cosentino.

Commenti