“Ho chiesto al Presidente del Consiglio regionale, Giovanni Arruzzolo ed ai capigruppo della maggioranza, Tilde Minasi, Giacomo Crinò, Antonio De Caprio, Giuseppe Graziano, Filippo Pietropaolo e Vito Pitaro, che la questione delle Terme Luigiane sia discussa e risolta in occasione del prossimo Consiglio regionale.
 
La gravità e l’urgenza del tema sono assolutamente incontestabili, considerato che a causa della chiusura delle Terme Luigiane, centinaia di persone sono senza lavoro e le prestazioni sanitarie termali non sono erogate, pertanto sono fiducioso che la mia richiesta sarà accolta.
 
Affinché la discussione possa essere concreta e proficua, ho auspicato la partecipazione alla seduta consiliare dell’Assessore allo Sviluppo Economico e/o del Presidente della Giunta. La loro partecipazione alla discussione in Consiglio regionale risulta assolutamente necessaria per conoscere i motivi che hanno finora impedito alla Regione di dare continuità al servizio termale.
D’altra parte, il Consiglio potrà esprimere direttamente ai rappresentanti della Giunta il proprio orientamento per la doverosa soluzione della vicenda, con la ineludibile  riattivazione delle Terme Luigiane”. Lo dichiara il consigliere regionale, On. Pietro Molinaro.

Commenti