Far West a Rende, versa in gravi condizioni il 47enne sparato all’addome

0
280

Versa in gravi condizioni all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza, Alfredo Albanito, il 47enne raggiunto all’addome da alcuni colpi di fucile sparati, al culmine di una lite, da Emilio Pastorella, davanti la propria abitazione, in contrada Santa Chiara di Rende. L’oggetto del violento diverbio è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Cosenza, intervenuti nell’immediatezza sul posto, insieme ad una volante di supporto della polizia di Stato. Albanito e Pastorella sono già noti alle forze dell’ordine. Entrambi sono stati coinvolti nel 2016 nell’operazione denominata Factotum, condotta dalla Procura bruzia per i reati di usura, estorsione e spaccio di stupefacenti.

La dinamica della colluttazione

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, Albanito si è presentato nel tardo pomeriggio, davanti l’abitazione del Pastorella armato di coltello. Qui i due avrebbero iniziato a discutere in maniera concitata. Il dialogo sarebbe ben presto degenerato. A quel punto Albanito ha estratto l’arma bianca ed ha ferito Pastorella ad un braccio. Il quale, benché sanguinante, ha rapidamente afferrato un fucile custodito in casa ed ha sparato alcuni colpi, raggiungendo Albanito al ventre. Il rumore delle esplosioni ha richiamato l’attenzione delle altre famiglie del quartiere. Qualcuno ha allertato le forze dell’ordine ed i sanitari del 118, altri hanno prestato soccorso ai due contendenti, entrambi feriti.

Fonte LaCnews

Commenti