Amantea, la Maggioranza esprime un candidato al consiglio regionale

    0
    229

    Tempo di elezioni regionali in Calabria, anche sul Tirreno Cosentino, ad Amantea, dove la maggioranza del sindaco Mario Pizzino, è riuscita ad esprimere una candidatura territoriale. Si tratta dell’assessore comunale Rocco Giusta. Ha firmato ieri mattina la propria candidatura alla carica di consigliere regionale con la lista CASA DELLE LIBERTÀ, collegata a Jole Santelli, candidata alla Presidenza della Regione Calabria.
    La candidatura sarebbe stata accolta bene dai compagni di assise, dato che, la maggioranza in carica ad Amantea è civica e pertanto sarebbe naturale che ogni consigliere o assessore in carica possa esprimere una scelta politica secondo il proprio orientamento.

    Il sindaco Mario Pizzino, ha espresso grande soddisfazione per la possibilità politica concreta.

    Queste le sue parole, alla nostra redazione

    “Amantea è un Città turistico commerciale con una popolazione di circa 15.000 abitanti e con infrastrutture importanti nel campo dei servizi ed ha sempre avuto un ruolo determinante per un vasto comprensorio costituito da vari comuni.
    È importante pertanto che esprima un rappresentante politico anche a livello regionale, come già avvenuto nel passato, capace di garantire visibilità e dare risposte concrete alle esigenze territoriali.
    Sicuramente la discesa in campo di un componente della maggioranza comunale rappresenta un’eccellente opportunità per la comunità, ma soprattutto anche per le forze produttive che costituiscono il viatico principale dello sviluppo economico.
    L’ass.Giusta è un politico di lungo corso che sarà capace di portare avanti idee innovative secondo idee concrete condivise ed una pianificazione organica per la crescita economica e sociale del comprensorio. Sono certo che rappresenterà un valore aggiunto per l’Assemblea Regionale, in quanto è un valido candidato di comprovata competenza ed anche molto motivato, che saprà sicuramente intercettare la fiducia dei componenti della maggioranza in carica e quindi degli elettori, per poi portarne avanti le istanze nella sede regionale”.

    Commenti