Spiaggia Grotta del Prete: Spiaggia libera Bandiera Blu di fatto cancellata una situazione inaccettabile!

0
270

San Nicola Arcella
Spiaggia Grotta del Prete: Spiaggia libera Bandiera Blu di fatto cancellata.

E’ quello che si è verificato sulla spiaggia della Grotta del Prete in San Nicola Arcella dove l’unico tratto destinato a spiaggia libera, colorato in giallo nello stralcio del Piano Comunale Spiaggia che pubblichiamo, è di fatto cancellato. Infatti questo tratto di spiaggia libera è reso praticamente inidoneo per la balneazione sia dalla presenza dell’effettivo alveo del Torrente Saracena con la sua zona di rispetto, che dalla presenza di un corridoio di lancio per imbarcazioni che il comune stesso ha realizzato di recente proprio sulla spiaggia libera. Non può esserci spiaggia libera in corrispondenza dell’alveo di un torrente, come non vi può essere balneazione e quindi spiaggia libera a ridosso di un corridoio di lancio, ma è necessario tenersi a debita distanza. Si fa presente che in corrispondenza delle spiagge libere il Piano Comunale di Spiaggia di San Nicola Arcella ha previsto ben quattro corridoi di lancio di cui tre già realizzati.


Italia Nostra chiede al Comune di San Nicola Arcella di garantire ed assicurare su questa spiaggia, una delle più significative del territorio, il giusto spazio per la libera e sicura balneazione. Tale spazio, a nostro avviso, è rappresentato dall’unica area disponibile costituita dall’ex alveo dismesso del Torrente Saracena, di per sé spiaggia libera, ma di fatto occupato da ombrelloni e sdraio non di liberi bagnanti.
Se nonché abbiamo appreso che su tale area è stata richiesta in data 24 maggio 2019 dalla società titolare dello stabilimento balneare presente il rilascio di una ulteriore concessione demaniale di mq 1400 con fronte mare di mt. 35 per la posa di ombrelloni, sdraio e lettini.
Tale richiesta inoltrata alla Regione Calabria Dipartimento Infrastrutture – Lavori Pubblici è stata pubblicata all’albo pretorio on line del comune di San Nicola Arcella in data 4 luglio 2019.


Con tale richiesta di concessione di area demaniale, se accolta, si porterebbe l’attuale fronte mare complessivo a disposizione dello stabilimento balneare dagli attuali mt. 165, a mt. 200.
Il fronte mare degli altri stabilimenti balneari presenti sulle spiagge di San Nicola Arcella va, mediamente, dai 20 mt. a 40 mt. .
Ci auguriamo che il buon senso e la ragionevolezza prevalgano e che su questa spiaggia denominata “Grotta del Prete” venga assicurata dal Comune di San Nicola Arcella e dagli altri Enti preposti una adeguata presenza ed estensione di spiaggia destinata alla libera fruizione come prevede il PIR Calabria e garantito quindi il diritto dei cittadini a godere da subito per la stagione estiva della spiaggia e del mare, senza per questo usufruire a pagamento dei servizi di uno stabilimento balneare.

Italia Nostra – Sezione Alto Tirreno Cosentino.

Commenti