E’ scontro tra maggioranza e opposizione sul mancato contributi da parte del Comune di Scalea sul fondo per lo sport. Nella giornata di ieri, appena pubblicato l’elenco degli ammessi e non ammessi, il consigliere di opposizione, Eugenio Orrico, aveva criticato la maggioranza per non essere riuscita ad ottenere il finanziamento.

Arriva immediata la risposta della maggioranza, che definisce l’intervento di Orrico “populismo inconsistente”. “Avremmo fatto volentieri a meno di scendere in polemica riguardo ad un progetto che riteniamo importante per tutta la comunità – si legge nella replica – ma, nostro malgrado, non possiamo permettere che si mistifichi la realtà riguardo alla graduatoria del bando “Sport e periferie 2020”. Il consigliere Orrico si affretta a parlare di fallimento rispetto al progetto dell’Eco parco del mare dimostrando ancora una volta superficialità nel vano tentativo di accaparrarsi consensi sui social. Avrebbe fatto bene, invece a consultare la graduatoria del bando Sport e periferie 2020 dove si evince chiaramente che il progetto presentato dall’amministrazione comunale non è stato né bocciato né respinto bensì risulta ammesso al finanziamento ma non sarà finanziato per mancanza di fondi. Se Orrico, anziché affrettarsi a creare proseliti sui social col suo solito populismo, avesse letto la graduatoria ministeriale, avrebbe probabilmente compreso che il progetto dell’Eco parco del mare è tra quelli non finanziati per mancanza di risorse e, in base alla stessa graduatoria risulta non finanziato per soli 0,75 punti”. Il bando Sport, fanno sapere dalla maggioranza, e periferie sarà riproposto e, come già annunciato, l’amministrazione provvederà a partecipare nuovamente con lo stesso entusiasmo e con la convinzione di poter dare alla città di Scalea un’opera fondamentale per la socializzazione e per il turismo sportivo.

Commenti