Anche quest’anno l’Istituto Comprensivo di Praia a Mare ha ricevuto i complimenti da parte del Centro progetto ricerche storiche e metodologiche (Pristem) dell’Università Bocconi di Milano grazie ai risultati ottenuti dalle alunne e dagli alunni che hanno partecipato ai consueti “Giochi d’Autunno”, giochi interattivi di logica e matematica. Le gare, che si sono svolte nell’ultima settimana di febbraio nei vari plessi del’IC e nel rispetto delle norme di sicurezza anticovid, hanno fatto registrare, infatti, ottimi risultati per diversi alunni del comprensivo. Le difficoltà e la durata dei “Giochi” sono previste in funzione delle classi frequentate e delle varie categorie:
C1 (per gli studenti di prima e seconda secondaria di I grado) 90 minuti; C2 (per gli studenti della terza classe della secondaria di I grado e prima classe della secondaria di II grado) 90 minuti; CE (per gli allievi di quarta e quinta primaria) 60 minuti;
La Commissione giudicatrice, incaricata di valutare le risposte degli studenti, si è complimentata vivamente con le ragazze e i ragazzi che si sono classificati ai primi tre posti delle loro categorie e ha esteso il proprio apprezzamento a tutti gli altri concorrenti che si sono impegnati nella gara. Sono risultati vincitori gli alunni Mele Manuel, D’Auria Isabel, Mandato Giorgia per la categoria CE; Pagliarulo Viola, Lacava Emanuele, Giordano Riccardo per la categoria C1; Salemme Dennis, Sandonato Agostino per la categoria C2.
Soddisfatto il professore Francesco Marsiglia, referente dell’iniziativa per l’IC di Praia a Mare che sottolinea: “ L’edizione di quest’anno, pur nelle difficoltà che tutti abbiamo vissuto a causa dell’emergenza sanitaria, non ci ha scoraggiato. Gli studenti, guidati dai loro insegnanti, hanno effettuato diverse ore di allenamento e si sono lasciati coinvolgere nella risoluzione dei quesiti proposti. Abbiamo creato delle Classroom, cioè delle classi virtuali, sottolinea Marsiglia, dove gli alunni si sono allenati ai giochi, esercitati a trovare soluzioni, strategie e alternative ai procedimenti standard e cercato di risolvere i quesiti, assegnati nelle stesse gare, negli anni scolastici precedenti”.
Orgogliosa per i risultati raggiunti anche la dirigente Patrizia Granato che si è complimentata con i vincitori e ha ringraziato tutti i partecipanti per la serietà e l’impegno dimostrato durante la prova: “mai come quest’anno la partecipazione dei nostri alunni assume rilievo non solo dal punto di vista scolastico quanto più spiccatamente umano, considerato che i nostri ragazzi sono già sottoposti a stressanti condizioni di studio che ne avrebbero potuto ridurre capacità e prestazioni, cosa che evidentemente non è stato”.

Commenti