Incredibile all’ospedale di Cetraro, Ginecologia non sarà riaperta H24, e il punto nascita……

0
583

Di Francesca Lagatta

“Si comunica che a far data dal 4 novembre 2019 ritornerà ad essere assicurata, presso lo stabilimento ospedaliero di Cetraro, l’attività h24 del reparto di Ginecologia, assicurando altresì le prestazioni di consulenza di Pronto soccorso ostetrico». Così era scritto in un documento di una settimana fa a firma del direttore dello spoke Cetraro-PaolaVincenzo Cesareo. Ma oggi, che è 4 novembre, si apprende che il reparto non sarà riattivato nelle ore notturne e per i cittadini dell’intero comprensorio si tratta dell’ennesimo pugno allo stomaco. Il Tirreno cosentino, infatti, è una lunga striscia di terra che si estende per oltre 100 km dove la sanità, più che altrove, è ridotta a brandelli, i servizi sanitari sono centellinati e dallo scorso 5 agosto non è più possibile partorire. Il ristino h34 del reparto di Ginecologia (attualmente operativo esclusivamente dalle 8 alle 20) è fondamentale per la riapertura del Punto nascita, le cui attività risultano sospese da agosto scorso. 

I motivi del dissenso

Nella documento, Cannizzaro spiega i motivi per i quali il reparto di Ginecologia non può essere riaperto h24, così come il pronto soccorso ostetrico. «L’annuncio della riapertura h24 di Ginecologia ha ingenerato in alcune fasce della popolazione serie incomprensioni» perché queste avrebbero «scambiato le prestazioni ostetriche di Pronto Soccorso come riapertura del punto nascita». All’ospedale di Cetraro, sia ben chiaro, non è possibile partorire in alcun modo. Di conseguenza, in presenza di pazienti in emergenza ostetrica, si verificherebbe l’impossibilità di trasferirle con il 118 in tempi brevi e ciò potrebbe generare un conflitto medico-legale. Non solo, il trasferimento in ambulanza all’ospedale hub di Cosenza, considerata la situazione orografica e possibili condizioni meteo avverse, metterebbe a serio rischio la vita delle pazienti in condizioni critiche. In ultimo, Cannizzaro sottolinea che il reparto è ridotto a sole 8 unità, di cui una dislocata a Corigliano Rossano, e pertanto non si potrebbe organizzare una corretta turnazione.

Fonte ed articolo completo su LaCnews24 che ringraziamo

https://lacnews24.it/salute/disastro-sanita-ospedale-cetraro-niente-ginecologia-h24-punto-nascita-resta-miraggio_102693/

Commenti