FUSCALDO, IL SINDACO RAMUNDO “PARTORISCE”…. MA NESSUNO SE NE ACCORGE

0
304

 

Lo aveva dichiarato in occasione di “Alici in Festival ” di essere stato lui a “partorire” l’evento gastronomico, che nonostante tutto….rimane sempre una grande manifestazione. Ma lo ha riaffermato domenica 2 settembre in occasione della festa delle associazioni svolta nella piazzetta del pescatore e alla quale hanno partecipato solo una parte delle associazioni presenti sul territorio Fuscaldese.
Nell’occasione hanno ritenuto opportuno di far partecipare alla serata i bambini , che, con una piccola esibizione di ballo all’inizio , hanno portato alla festa genitori e parenti, rendendoli inconsapevolmente partecipi all’evento.

PERCHÉ NON HANNO PARTECIPATO TUTTE LE ASSOCIAZIONI?

La domanda nasce spontanea visto che è stata la festa delle associazioni di Fuscaldo. Sarebbe stato molto meglio rendere partecipe tutte le associazioni e condividere con loro gratitudine e merito.
Oppure visto che il “parto” è del sindaco , non hanno partecipato per prendere le distanze volutamente da una eventuale adozione con maternità isterica? Tutto lascia presagire che all’interno della maggioranza si stanno creando linee politiche in contrapposizione fra di loro . Naturalmente il “parto” non ha avuto testimonianza alcuna a parte il suo dire , in quanto, si è rilevato un vero e proprio aborto .

LA RIFFA PER COMPRARE I DEFRIBILLATORI

I defibrillatori servono per tutelare la salute dei cittadini di Fuscaldo. Quindi, la migliore soluzione sarebbe di Inserire il punto come motivo di discussione in consiglio comunale e approvare ad unanimità per l’acquisto di tali oggetti con soldi dei cittadini Fuscaldesi. In tutta onestà non comprendo perché si debba fare questo giro largo , e non è la prima volta che si usa questa giustificazione per la RIFFA .
Quando in effetti la problematica si può risolvere direttamente sul tavolo del consiglio comunale.

Tutto lascia ad intendere che ci siano interessi da parte degli amministratori di voler giustificare la festa delle associazioni con una motivazione mascherata da finto buonismo . Quando in realtà l’interesse economico e il clientelismo politico è l’obiettivo primario , da parte di tutti loro . Chissà quante altre riffe vorrebbero fare e chissà come verrebbero impiegati i nostri soldi . Visto che per feste e festicciole i soldi si trovano sempre e per l’acquisto di defibrillatori manca la volontà politica.
Di sicuro se potessero continuare così ci farebbero morire di crepacuore , altro che Fuscaldo cardioprotetta. Ma non andrà così. Statene certi

Fra.Tut

Commenti