Prosegue l’emergenza rifiuti che sta paralizzando la provincia di Cosenza e la Calabria. L’immobilismo regionale unitamente allo scarso senso civico dei cittadini che abbandonano costantemente i rifiuti per strado creando vere e proprie discariche a cielo aperto.

Intanto fioccano ordinanze e avvisi.

SOSPENSIONE MOMENTANEA DELLA RACCOLTA INDIFFERENZIATA A FUSCALDO


Il vicesindaco con delega all’ambiente Paolo Cavaliere a nome di tutta l’amministrazione,
Scusandoci dei disagi e del disservizio, ancora una volta, informiamo che c’è stata data comunicazione relativamente alla chiusura della discarica regionale e dell’impossibilità, quindi, di conferire.
Un’emergenza, che sta interessando tutta la Calabria e che ci preoccupa.
Un’emergenza, che ci porta a chiedere, nuovamente, la vostra collaborazione ed il vostro contributo, affinché si eviti, domani, di uscire i mastelli dell’indifferenziata.
Anzi, con la scusa, vi chiediamo, in queste settimane critiche, di aumentare, ancor di più, nelle vostre case, la raccolta differenziata.

Ringraziandovi già da ora, sarà nostra premura informarvi non appena avremo ulteriori ed eventuali aggiornamenti.

AD AMANTEA

Emanata ordinanza riguardante la sospensione, per la giornata di Venerdì 6 dicembre 2019, per la raccolta dei rifiuti classificati secco non riciclabile (indifferenziata) ed il divieto a tutta la comunità a posizionare all’esterno delle proprie abitazioni ed attività i mastelli di colore grigio per gli stessi rifiuti indifferenziati.
La ditta incaricata Lamezia Multiservizi SpA è incaricata di effettuare nella stessa giornata del 6 dicembre 2019 la sola raccolta dei rifiuti differenziati (umido, multimateriale plastica vetro lattine, carta e cartone) non avvenuta nei giorno precedenti nelle seguenti località:Cologni, Salice, Mirabella, Augurato, Marano, Fravitte, Carratelli, Gallo, Catalimiti, Colongi, Cannavina, Cannatiello, Rindieri, San Procopio, Fiumara, Camoli, Chiaie e Acquicella.

Commenti