Amantea, la Procura rinvia a giudizio il consigliere Emma Pati, in assise ecco le nuove cariche

0
67

COMUNICATO DEL M5S DI AMANTEA

“Ieri nella stessa giornata in cui si è saputo che il Procuratore Bruni ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati dell’operazione “Multiservizi”, tra cui la consigliera Emma Pati, si svolgeva ad Amantea il Consiglio comunale.


Occorreva proprio sostituire l’ex assessore imputata Pati con la consigliera Ciccia che si era appunto dimessa da presidente del Consiglio tra sorrisi e complimenti nell’ultima seduta.


Ma nella seduta di ieri i complimenti, i sorrisi e i festeggiamenti si sono raddoppiati e non hanno riguardato solo la neo assessore Ciccia, ma anche l’imputata Pati.
Ha iniziato Signorelli che dopo i complimenti a Ciccia ha testualmente affermato: “consentitemi anche comunque una nostra vicinanza all’ex assessore Emma Pati. Chi più di me la può capire e in una situazione diciamo del genere non è bello trovarsi, però purtroppo oggi quando si amministra un ente basta poco per ritrovarsi in problemi che poi magari alla lunga verranno risolti, io lo auguro a lei così come a tutti gli altri indagati”.


E lì il plauso esplicito ed implicito della maggioranza che considerava il momento un passaggio positivo per la città.

 


C’era da non crederci, sembrava non vero, eppure era vero e stava accadendo nella massima istituzione della città, il Consiglio Comunale, e davanti al responsabile anti corruzione del Comune, la segretaria Carmela Chiellino.
Ma non era ancora tutto, doveva ancora esserci il pensiero finale del neoletto presidente del Consiglio Comunale, Enzo Giacco, che riportiamo in modo integrale e senza commenti, visto che in mancanza di diretta abbiamo provveduto a registrare la seduta.
GIACCO:”…Io ho avuto un rapporto.. non so se la parola giusta è conflittuale..con questa amministrazione…ma ogni tanto ce le dicevamo…devo dire che in questo tempo… e non me ne vogliano gli altri consiglieri di maggioranza… tra le persone migliori che ho conosciuto in questa esperienza consiliare c’è la consigliera Emma Pati e mi pregio oggi di dire di essere un suo amico, spero che la cosa sia reciproca, ma io l’ho conosciuta vedendola lavorare, mentre svolgeva il ruolo di assessore ed ho conosciuto una donna, una ragazza sensibile nei confronti delle problematiche, una che mette prima il lavoro e non i comunicati……..una persona sensibile ma anche intelligente che sa stare nella dimensione… che sa rapportarsi con le persone, tant’è vero che per il mondo della scuola lei rappresenta oggi il riferimento.
CICCIA: esatto…
GIACCO: …ancora adesso tutti la cercano no? Perché sono rimasti un po’ orfani…
PALARCHIO: …anche per la grande trasparenza che ha sempre avuto…
GIACCO: …Di questa cosa , sono rimasti un po’ orfani i genitori, i docenti, i presidi, di queste cose gliene dobbiamo dare atto e in questo anno e mezzo io ho conosciuto una persona rispettosa dei suoi colleghi di maggioranza e anche degli altri e rispettosa delle regole, ho conosciuto una persona molto disponibile e a volte la disponibilità può anche essere in qualche modo confusa…..o interpretata male, ma questa cosa la voglio dire è una delle persone più corrette mai conosciute nel mio percorso politico, e questo io oggi devo riconoscere e lo devo dire in questo pubblico consesso, lei è una che c’ha le spalle larghe e sono sicuro che a breve tornerà a dare il proprio contributo come ha finora fatto…quindi….
PALARCHIO: Condivido pienamente
VELTRI: Condivido anch’io….
GIACCO: Dovrà adesso Caterina, anche sopportare questo fastidioso… sarà per te… confronto con Emma perché ha dato tantissimo….
CICCIA: No…no no no, già lei lo sa..
GIACCO: Avrai bisogno di impegnarti due volte per avere quanto lei. Un in bocca al lupo a Caterina ma un ringraziamento anche ad Emma…
CICCIA: certamente….
GIACCO: …per quello che ha fatto sinora e per quanto farà in futuro.
CICCIA: …Quanto fa continuamente, non in futuro
SIGNORELLI:…. a Caterina un in bocca al lupo sicuramente però come ho detto prima io il grande in bocca al lupo lo faccio soprattutto ad Emma perché sono situazioni non belle….
PALARCHIO: sono sicuro che ne uscirà
SIGNORELLI: …Mi raccomando con determinazione fino alla fine in bocca al lupo…
PATI: grazie a tutti
La seduta si è conclusa tra gli applausi, mentre la consigliera Francesca Sicoli non riusciva ad alzarsi dalla sedia.
Noi chiederemo che il Comune, che è l’ Istituzione,non i singoli amministratori, si costituisca parte civile nell’eventuale processo(ci sarà l’udienza preliminare il 13 gennaio), per risarcire in qualche modo la comunità di questa città martoriata da circa trent’anni”

Commenti