“Ieri mattina é iniziata una nuova pagina tutta da scrivere: La riunione è andata benissimo e molti sono stati i commercianti a partecipare.” Lo afferma il sindaco di Amantea Mario Pizzino, dopo la riunione con associazioni e commercianti del posto.

Sulla stessa lunghezza d’onda del primo cittadino, l’associazione Vivi Amantea, che aveva fortemente criticato in precedenza, l’amministrazione comunale

“La sala era piena. Si è discusso di tanti temi e dopo un’iniziale intervento del Sindaco abbiamo esposto le ragioni della nostra presenza in Comune. La nostra richiesta è quella fatta un anno e mezzo fa: La possibilità di utilizzare la tassa di soggiorno da parte del comune concedendo all’associazione Viviamantea di dare un indirizzo di scopo a tali somme. Il nostro progetto, come già sapete, prevede di spendere questi soldi per il decoro urbano del centro cittadino, panchine nuove, cestini, ripristino e cura del verde, ripristino lampioni ecc. Quello di abbellire le entrate alla città di dotarle di una insegna o di un simbolo della tipicità amanteana. Dotare l’ingresso di C. Margherita di una insegna che indichi il grande centro commerciale all’aperto che è Amantea ecc. Questo, se tutto si concluderà come speriamo, dovrebbe rappresentare solo l’inizio di una bella parentesi di partecipazione e cooperazione tra noi commercianti, uniti e compatti, e questa amministrazione che finora non ci aveva degnati della giusta considerazione.
Parentesi che noi vogliamo diventi strutturale e stabile con nuovi progetti condivisi.
In questo modo l’associazione, nel tempo, potrà seguire tanti nuovi progetti anche negli anni che verranno. L’assemblea di oggi vede l’amministrazione nella persona del Sindaco Pizzino, il vice Palarchio, l’ass, Giusta, l’ass. Veltri, l’ass. Ferraro e l’ass. Ciccia avallare le nostre richieste che sono da molto tempo sul tavolo dell amministrazione comunale. Oggi, siamo stati invitati ad andare di nuovo al comune per incontrare il tecnico che dovrà fattivamente tradurre la delibera in atti operativi e insieme a noi iniziare a mettere in atto il progetto di decoro.
Chiudiamo dicendovi che questo risultato se verrà raggiunto (non diciamo gatto finchè non è nel sacco) sarà sopratutto merito di tre cose: la prima è l’unione tra Commercianti Campora, Ass. Commercianti Viviamantea e consorzio Isca Hotel per la richiesta fatta al comune, la seconda è la costanza del direttivo a non mollare l’obbiettivo anche in tratti di strada in solitaria, e la terza, tutti Voi iscritti, che con la vostra presenza in quest’occasione in cui siamo andati tutti coesi e decisi al comune, ci ha aiutato a dare la spinta finale. Speriamo che non avremo più bisogno di andare a forzare per i nostri diritti e che i commercianti invece di andare in giro per protestare possano rimanere tranquilli a fare il proprio lavoro serenamente nella propria attività,
ma qualora ce ne fosse bisogno gli amministratori di questo paese dovranno sapere che VIVIAMANTEA è una realtà importante e gli si deve il dovuto rispetto sempre, anche dopo questo gruppo direttivo e per gli anni a venire, altrimenti Viviamantea sarà pronta ad organizzare passeggiate verso il comune sempre più numerose”

Commenti