Il 25 aprile, nella suggestiva location naturale dell’area Serra la Croce del Parco del Polino, a circa 1400 m d’altitudine, il presidente dei Lions Club di Guardia Piemontese, Giovanna Gamba, insieme ad alcuni soci responsabili del Service “Alberi per la vita” e al Presidente dell’Associazione “Amici della Montagna” Mario Capano, quale partnership del progetto, hanno visitato il sito sede del progetto di riforestazione, con messa a dimora di 100 specie autoctone (pini loricati e faggi) all’interno di un’area danneggiata dagli incendi. Il progetto, come hanno spiegato i soci Lions durante la ricognizione dei luoghi, ha l’obiettivo di avviare il riassetto dell’ecosistema forestale del sito di interesse e di migliorarne le caratteristiche estetico-paesaggistiche oltre che ambientali. Proteggere e Recuperare l’ambiente per migliorare la qualità della vita ed il benessere delle comunità: questo è l’obiettivo prioritario strategico del progetto. “Una giornata piena di soddisfazione e di emozioni – ha riferito la presidente dei Lions Club di Guardia – in cui il nostro “we serve” si è materializzato davanti ai nostri occhi, dentro i nostri cuori. Sporcarci le mani di terra per piantare simbolicamente un esemplare di pino loricato ha significato per noi Lions Club di Guardia porre il nostro impegno concreto a servizio dell’ambiente e della vita, ossia, 100 Alberi in difesa dell’ambiente e della vita”.

Commenti