L’amore al tempo dei social, il tradimento 2.0

0
248

Di Valentina La Difficile (Blogger e podcaster)

Partiamo dal presupposto che tradire è naturale, teoria ormai confermata da diversi studi di antropologia e biologia (inoltre se volete approfondire questo argomento ho creato un Podcast dove parlo proprio di questo). Ma nel tempo il modus operandi é cambiato, poiché l avvento di nuove tecnologie e sistemi di comunicazione hanno trasformato la socializzazione tra esseri umani, da qui nasce il tradimento 2.0. Secondo sondaggi e opinioni generali sono proprio i social network il principale responsabile dei tradimenti del nuovo millennio. Attraverso ricerche mirate si è scoperto che il 45% delle unioni solo nella capitale milanese, è saltata a causa dei social, inoltre l età media di questi “traditori” si aggira agli ottanta anni, mentre per le “traditrici” l’età dello svago si aggira sui cinquanta anni.
Tutto si basa sullo scegliere con facilità le persone con cui si vuole tradire insomma, ci troviamo di fronte a questo enorme “catalogo” di donne e uomini, scorriamo le foto e la/lo scegliamo e inizia il primo approccio! E dopo il “fattaccio” (incontro sessuale o meno) possiamo scegliere di bloccare o cancellare la persona dalle nostre amicizie e spesso, ma non sempre, il gioco è fatto, fuori dalle nostre vite e si ricomincia la “caccia”.
Anch’io ho fatto delle ricerche, ho chiesto un opinione a riguardo su Instagram attraverso un sondaggio, alla domanda ‘ i social network spingono le coppie al tradimento?’, il 90% ha risposto sì, alcuni specificando che il modo di tradire e reagire al tradimento tra maschi e femmine è molto diverso, mentre la donna è più attenta a coprire la relazione e difficilmente tradisce solo per sesso, l uomo è più sbadato e nella maggior parte dei casi cerca altre solo per soddisfacimento sessuale, inoltre, la reazione al tradimento dell’uomo si basa su comportamento della propria donna (se lei manda il primo messaggio oppure mette un like), mentre le donne fanno più caso e attenzione alle rivali che contattano il loro uomo (prendendosola più con lei per il tradimento che con lui).
Ci troviamo di fronte ad una nuova tentazione inresistibile, come per Adamo era la mela lo “strumento tentatore” , adesso i social e le varie app lo sono per noi.


Mi è capitato davvero spesso di essere contattata da persone sposate e fidanzate, cosi perfetti sulle foto e nei post che dedicavano alle moglie e/o fidanzate, ma nella realtà erano insoddisfatti, in continua ricerca di solo sesso e di un confronto con le altre , inoltre mi ricordo che molti di loro hanno specificato che il contatto via social era molto più veloce e sicuro, soprattutto per i timidi per sondare il terreno. Il tradimento 2.0 è una realtà molto presente, facile e veloce, quasi impossibile resistere, tutti siamo più diffidenti se il nostro partner ha un profilo sui social, e stiamo attenti a qualsiasi commento o like vediamo sotto le sue foto, ma continuo ad essere del parere che se l amore è vero tra due persone non c è Facebook o Instagram che tengono, le altre o gli altri, diventano solo un profilo da scorrere.

Commenti