Mutamento di destinazione di un terreno boscato ad agricolo. E’ il reato contestato dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di S.Giovanni in Fiore al proprietario di un terreno in contrada “Olivario” nel comune silano. La denuncia, che ha portato anche ad un sequestro, è scaturita a seguito di un controllo d parte dei Carabinieri Forestale su un taglio di bosco regolarmente autorizzato dalla Regione. Un tipico controllo da parte della specialità dell’Arma che ha però accertato che lo stesso proprietario, aveva effettuato abusivamente un dissodamento di terreno che interessava sia il terreno boscato, oggetto di taglio, sia di un terreno cespugliato limitrofo al bosco. Lavori abusivi che hanno interessato una superficie di 16mila metri quadri. I lavori di dissodamento, effettuati con mezzo meccanico, hanno inoltre causato lo sradicamento alcune ceppaie di ontano e roverella e l’eliminazione dei cespugli presenti. I lavori sono stati eseguiti in assenza della necessaria e autorizzazione di vincolo paesaggistico ambientale e idrogeologica. Si è quindi proceduto oltre alla denuncia del proprietario anche al sequestro dell’area.

Commenti