“Amara sorpresa questa mattina all’ospedale di Cetraro, per gli utenti che dovevano sottoporsi ad esami radiografici programmati e sospesi, in quanto l’unica radiologia funzionante sul Tirreno Cosentino si è rotta; forse dovuto al sovraccarico di lavoro di questi ultimi mesi, ciò si và ad aggiungere all’inattivita’ della Risonanza Magnetica ferma da oltre due mesi, alla mancata erogazione dei LEA: Ecografie, mammografie, MOC, ed alla carenza di personale, transitato in quest’ultimo mese da Cetraro a Paola.
Preoccupati per l’aggravarsi della situazione lanciamo, per l’ennesima volta, un accorato appello alle Istituzioni Locali, Regionali e Nazionali, alle forze politiche, alle associazioni, affinché intervengano e pongano fine allo smantellamento a stillicidio dell’Ospedale di Cetraro , ridiano dignità a tutto il personale e risposte Sanitarie concrete a Tutto il Tirreno Cosentino“.

Cetraro li 20/09/2021

UIL-FPL. Antonio Tripicchio
CONFIAL. Willy Maltese – Mirko Capraro
.

Commenti